Una delle principali cause di perdita di capelli è una dieta povera. Basta smettere di mangiare frutta, verdura o cibi ricchi di proteine ​​e alcuni gruppi di vitamine per osservare come, in breve tempo, i nostri capelli iniziano a diventare secchi, più ruvidi, più sottili e, infine, cominciano a cadere.

E, insieme al fattore genetico, ai cambiamenti ormonali, allo stress e ai farmaci, l’assenza di alcuni elementi contenuti negli alimenti è una delle principali cause di perdita dei capelli. Pertanto, sia quelli che sono abituati a una dieta povera, sia quelli che mangiano male o variano poco i cibi non impiegano molto a vedere come, nel tempo, la salute dei loro capelli inizi a peggiorare con conseguenze chiaramente visibili sul cuoio capelluto.

Perché, sebbene molti non lo sappiano, i follicoli piliferi sono composti principalmente da una proteina, che si chiama cheratina, e vari minerali come magnesio, silicio o rame. Sono tutti elementi  necessari  per far crescere i capelli  sani e forti. In sintesi, solo mangiando cibi che promuovono una buona circolazione sanguigna nel cuoio capelluto e favoriscono la crescita dei tessuti cellulari, potrete avere capelli sani e lucenti.

Nutrienti di base per capelli sani, forti e lucenti

Come abbiamo affermato nei paragrafi precedenti, per godere di una buona salute dei capelli è essenziale assumere proteine, aminoacidi, collagene, minerali e vitamine di diversi gruppi, in particolare quelle del gruppo B.

All’interno di tale gruppo riveste un ruolo molto importante soprattutto la vitamina B8 o biotina, che insieme alla vitamina A e alla vitamina C sono i tre fattori che influenzano maggiormente la crescita dei follicoli piliferi.

Altri nutrienti che contribuiscono efficacemente alla salute dei nostri capelli sono: ferro, rame, zinco e Omega 3. Si tratta di elementi che devono essere ugualmente presenti nella nostra dieta.

La domanda, quindi, sorge spontanea: quali alimenti dovremmo consumare per avere capelli sani? Vediamoli insieme:

Innanzitutto, diamo un’occhiata agli alimenti che contengono una percentuale più elevata di vitamina A: uova, latticini, verdure e olio di semi di girasole e olio d’oliva. La funzione svolta dalla vitamina A è quella di lubrificare ogni capello attraverso la secrezione seborroica, essenziale per il corretto sviluppo del follicolo.

Per quanto riguarda, invece, gli alimenti ad alto contenuto di vitamina B possiamo citare il pesce, la carne rossa e bianca, le uova, i legumi, i cereali e le noci. Insieme a questi, ricordiamo il lievito di birra, che è un’enorme fonte di aminoacidi e minerali. Oltre ad essere un’ottima fonte di acido folico, la vitamina B  è essenziale per contrastare l’eccesso di insulina.

Gli alimenti che hanno la più alta concentrazione di vitamina C sono le verdure a foglia verde, gli agrumi e i kiwi. La funzione che svolge la vitamina C, oltre quella dell’assorbimento del ferro, è  di contribuire al corretto sviluppo del tessuto che forma il follicolo pilifero.

Oltre al consumo di alimenti ricchi di vitamine A, B e C, è molto importante introdurre nella dieta cibi ricchi di ferro come gli spinaci, le verdure, i molluschi, i pomodori o i legumi, poiché questo elemento è fondamentale per ossigenare il cuoio capelluto.

È anche essenziale per il nostro organismo ingerire una certa quantità di rame, presente in quasi tutti i frutti di mare, le noci e gli spinaci, in quanto è un elemento ​​necessario affinché i capelli possano sintetizzare la melanina.

Non meno importante è il consumo di alimenti contenenti zinco come le verdure, i tuberi, i fichi e vari tipi di carne, poiché in questo modo si favorisce la crescita di capelli robusti.

La stessa funzione è ricoperta dallo zolfo, presente nella carne rossa, nelle frattaglie, nelle mandorle e in vari frutti e verdure, che aiuta a riparare i capelli danneggiati e deboli.

Altri nutrienti che dobbiamo assumere sono: l’acido folico che possiamo trovare naturalmente nei cereali e nelle noci; gli Omega 3, presente nelle noci, nell’ olio d’oliva e nel cacao o il magnesio, particolarmente presente nelle mandorle. Sono elementi fondamentali perché i capelli possano crescere e in modo sano e robusto.

Anche l’acqua è essenziale per far crescere i capelli con la giusta idratazione e con una radice forte e resistente. Per questo dobbiamo ingerirne, ogni giorno, non meno di un litro e mezzo, dato che la quantità consigliata per favorire la crescita dei capelli è di due o più litri al giorno.

Infine, va ricordato che come è importante consumare tutti gli alimenti indicati in questo articolo è altrettanto necessario evitare quelli che sono particolarmente dannosi per lo sviluppo dei capelli. In questo gruppo includiamo i cibi elaborati, quelli che contengono grassi saturi e quelli che hanno un indice glicemico elevato. Alcol, tabacco, abuso di caffeina e bevande zuccherate, invece, non aiutano affatto la salute dei nostri capelli.

In conclusione, sono molti gli alimenti che dovremmo consumare regolarmente e altri che bisogna evitare; inoltre non serve nutrirsi correttamente per un certo periodo di tempo e,  dopo aver visto che la salute dei capelli migliora, smettere di mangiare i cibi ricchi di elementi utili. Se, ad una dieta sana ed equilibrata, si associa anche la pratica di una moderata attività fisica e un corretto stile di vita, compresa la cura di base dei capelli, avremo seguito tutte le regole necessarie per poter vedere come i nostri capelli sembreranno presto molto più densi e lucenti.

Per inciso, è necessario evidenziare che alcune delle cure di base che dovremmo prestare ai capelli sono:  lavarli non più di tre volte a settimana, usare shampoo senza siliconi o parabeni, evitare di asciugarli con un asciugacapelli o utilizzare la piastra per stirarli, e realizzare acconciature che allungano e forzano la radice dei capelli.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Contactar      644 713 228