Saturday, April 13, 2024
Alopecia femminileCos’è l’alopecia areata? Come faccio a sapere se ne sono affetto?

Cos’è l’alopecia areata? Come faccio a sapere se ne sono affetto?

Tutti abbiamo quello zio senza capelli, oppure un nonno che è calvo sin da quando eravamo piccoli. Infatti la caduta di capelli è una tipologia di problematica che può colpire bambini, adolescenti, ma soprattutto uomini e donne in età adulta. Si tratta di un che di molto complesso, a volte anche complicato da diagnosticare poiché è molto comune che si manifesti a causa di altre malattie, oppure si intersechi con sintomi che non riguardano l’alopecia. A questo proposito, esistono infatti tantissime classificazioni di caduta di capelli che si manifestano in modo più o meno individuale, nonostante i sintomi spesso possano confondere: si assomigliano molto. Oggi abbiamo scelto di parlare di una delle più comuni chiamata alopecia areata, conosciuta anche come alopecia del sistema immunitario. Se sei curioso o curiosa di saperne di più, assicurati di leggere questo articolo fino alla fine. Abbiamo chiesto ai nostri esperti di regalarci le informazioni più importanti, così che in pochissimo tempo potrai sapere tutto quello che c’è da sapere sull’argomento!

Come si manifesta l’alopecia areata?

Come ogni tipologia di caduta dei capelli, l’alopecia areata manifesta dei sintomi ben precisi, che possono essere individuati da un professionista (ma anche osservati a casa, nel caso in cui si sospetti di un episodio).

Caduta localizzata

A differenza di altri fenomeni, quando parliamo di alopecia areata il soggetto manifesta cadute di forma ovale, a chiazze, generalmente nel cuoio capelluto o in altre zone in cui ci sono capelli o peli.

Caduta universale

È lo stadio più avanzato di alopecia areata; presenta la perdita totale dei peli del corpo di una persona. Estendendosi oltre il cuoio capelluto, è anche la forma più imbarazzante per chi la accusa. Per fortuna, è anche abbastanza rara.

Cambiamenti nell’aspetto delle unghie

Alcune volte, l’alopecia areata si manifesta anche a livello delle unghie che cominciano a cambiare aspetto. Ad esempio, è possibile manifestare vaiolature, creste o macchie bianche.

Appare e scompare

Non è la formula di un mago, ma il modo in cui potrebbe manifestarsi questa tipologia di caduta di capelli. In alcuni si presenta come risolta, prima di ripresentarsi nuovamente come se nulla fosse!

Quali sono le cause?

Tracciare delle cause ben precise è più difficile di quanto si pensi. Nonostante ciò, è risaputo che un’anomalia del sistema immunitario è la prima causa che può portare ad un’alopecia areata. Significa che l’organismo per sbaglio attacca i follicoli piliferi e improvvisamente ferma allo stato di crescita a favore della caduta (che è uno dei tre stadi del ciclo vitale dei capelli). Nonostante ciò, chi ha una predisposizione genetica all’alopecia generalmente ha delle possibilità più alte di manifestare questa tipologia di caduta di capelli. Allo stesso modo, alcuni fattori come traumi e stress di un certo livello possono anche contribuire a caduta di capelli a causa della reazione che i follicoli piliferi hanno nei confronti dello stress (esiste una vera e propria alopecia da stress chiamata “telogen effluvium”). Infine, alcune ricerche recenti suggeriscono che l’alopecia areata potrebbe anche essere provocata da fattori di tipo virale. Ad esempio, i soggetti colpiti da herpes hanno più probabilità di incappare in questa malattia.

Chi sono i soggetti a rischio?

Ne abbiamo parlato in modo indiretto nel paragrafo precedente, affrontando le cause dell’alopecia areata. Rivolgendo la nostra attenzione nei confronti di chi è a rischio, troviamo le seguenti categorie di persone:

  • Chi si ritrova con dei parenti calvi in famiglia (rischio genetico)
  • Coloro che sono soggetti a stress di tipo continuato e cronico
  • I soggetti che hanno almeno/più di trent’anni
  • Chi soffre di malattie del sistema immunitario, come artrite e alcuni problemi gravi della tiroide
  • Le donne, che sembrano avere più probabilità rispetto agli uomini
  • Soggetti a rischio di infezione, come i portatori di herpes

È possibile prevenirla?

Molti esperti dicono di no, sia perché è difficile a volte mettere assieme tutte le cause di questa malattia, ma anche perché la caduta di capelli è un fenomeno un po’ troppo complesso. Nonostante ciò, quello che si può fare è adottare delle pratiche di vita salutari che possono fare bene indipendentemente dalla voglia di prevenire una caduta di capelli o meno. Vediamo quali abitudini sarebbe importante adottare.

Mantenere uno stile di vita salutare

Ciò comprende: praticare attività fisica almeno ogni due giorni, nutrirsi attraverso un regime alimentare vario e privo di grassi, idratarsi a sufficienza, evitare alcol sigarette in quantità eccessiva (o del tutto, se possibile).

Proteggere i capelli

Si inizia con l’evitare trattamenti chimici altamente distruttivi come le tinte, le colorazioni, le stiratura altamente tossiche. Continuando, bisognerebbe anche proteggere i capelli dai raggi UV e fattori atmosferici attraverso l’utilizzo di sciarpe, cappelli, protezione solare, ed evitando l’esposizione del sole diretta durante le ore più calde in estate.

Evitare uno stress eccessivo

Sebbene lo stress sia un fattore praticamente imprescindibile nelle nostre vite ormai, è anche vero che è possibile prendere dei provvedimenti per cercare di limitarlo. Ad esempio, praticare attività come yoga, fare meditazione in modo regolare, e cercare di perseguire delle abitudini che non aumentino ancora di più lo stress nella propria vita.

Conclusioni

Se sospetti di essere affetto/a da alopecia areata, o di qualsiasi altra tipologia di caduta di capelli, la prima cosa da fare in modo imprescindibile è una visita specialistica con un medico tricologo o dermatologo. Infatti, questi professionisti sono gli unici a poter dare con sicurezza una diagnosi accurata al paziente, non soltanto attraverso la cura della loro osservazione, ma anche con la prescrizione di esami di tipo specifico. In questo modo, attraverso il loro consiglio e seguendo il loro piano di recupero, sarà possibile prendere dei provvedimenti nei confronti della caduta dei capelli. Bisogna sottolineare che ad oggi l’unico metodo in grado di poter estirpare questo problema dalla vita di una persona, e ripristinare una crescita di capelli sana, dall’aspetto naturale, è il trapianto di capelli. Adatto per quelle tipologie di caduta di capelli tipo permanente, assicurati di chiedere più informazioni al tuo medico così da poterlo prendere in considerazione e sconfiggerai l’alopecia in modo definitivo!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here