Wednesday, December 7, 2022
Perdita di capelliDermatite seborroica e caduta dei capelli

Dermatite seborroica e caduta dei capelli

La dermatite seborroica, chiamata anche eczema seborroico, è una dermatite cronica della pelle che colpisce prevalentemente il cuoio capelluto: danneggiando i follicoli piliferi, ostacola la crescita dei capelli. Si tratta di una malattia fungina che può manifestarsi quando la pelle presenta un’infiammazione – infatti con “seborrea” si intende un’infiammazione cronica, causa di squame e pelle grassa che si verifica quando il sebo è prodotto in eccesso.

La caduta dei capelli è strettamente associata alla dermatite seborroica perché l’aumento della produzione di sebo può creare irritazioni e infiammazioni sul cuoio capelluto, causa di un intenso prurito. Graffiare il cuoio capelluto può danneggiare i follicoli piliferi che ostacolano la crescita naturale dei capelli, causandone la perdita.

In alcuni casi, l’eccessiva produzione di sebo può anche causare il cosiddetto “squilibrio di Malassezia” : un fungo che causare ulteriori infiammazioni e danni ai follicoli piliferi, almeno se non trattato. Proprio come l’aumento della produzione di sebo, l’aumento della produzione di Malassezia può portare alla caduta dei capelli.

Causa della dermatite seborroica

Non esiste una causa diretta della dermatite seborroica: questa condizione si sviluppa spesso in persone che non hanno nessun tipo di complicazione. Tuttavia, ci sono alcuni fattori di rischio che possono aumentare le possibilità, tra cui:

  • un sistema immunitario indebolito
  • alcuni tipi di farmaci
  • stress di tipo cronico
  • genetica
  • condizioni preesistenti come psoriasi, HIV, acne, morbo di Parkinson, depressione, alcolismo, disturbi alimentari, guarigione da ictus o infarto.

I sintomi della dermatite seborroica

La dermatite seborroica ha un impatto diretto sul cuoio capelluto e sulla capacità dei follicoli piliferi di produrre capelli. Poiché le ghiandole sebacee secernono più sebo del solito, i sintomi sono sempre una conseguenza dell’eccesso di sebo sulla pelle e all’interno dei follicoli piliferi.

I sintomi più comuni includono presenza di:

  • squame
  • macchie grasse sulla testa
  • forfora
  • prurito al cuoio capelluto
  • eruzione cutanea nel cuoio capelluto
  • arrossamento
  • infiammazione
  • diradamento e perdita di capelli

Come viene trattata la dermatite seborroica?

Per trattare efficacemente questa condizione della pelle, bisogna essere sicuri di cominciare dei trattamenti mirati alle cause, piuttosto che a fermare i sintomi. Per esempio, trattare la caduta dei capelli, il diradamento dei capelli e la desquamazione della pelle senza trattare l’infezione fungina che li causa, può soltanto peggiorare i sintomi.

Esistono una serie di trattamenti disponibili, inclusi farmaci antimicotici o antifungini, metodi di trattamento omeopatici e farmaci da prescrizione.

Farmaci omeopatici e senza obbligo di prescrizione

Lo zinco piritione può essere efficace perché questo principio attivo ha proprietà antimicotiche e antibatteriche, ed è spesso infuso negli shampoo per trattare la forfora e i funghi che causano prurito e desquamazione della pelle. È anche disponibile in creme e detergenti per il viso.

I potenziali effetti collaterali dello zinco piritione includono una sensazione di bruciore o bruciore sul cuoio capelluto e desquamazione della pelle, pertanto è raccomandabile provarlo in minime dosi prima di procedere con un’applicazione completa.

Il solfuro di selenio è un composto inorganico nonché un altro potente antimicotico, in grado di trattare la dermatite seborroica eliminando il lievito di Malassezia e riducendo l’infiammazione della pelle. Questo trattamento è disponibile anche in shampoo, creme, detergenti per il viso e il corpo. I potenziali effetti collaterali includono irritazione della pelle, untuosità e secchezza.

Il ketoconazolo è un agente altamente efficace per trattare le infezioni fungine sulla pelle. Questo antimicotico notevolmente potente riesce a bloccare e prevenire la crescita di funghi, soprattutto quelli che causano la riacutizzazione della dermatite seborroica.

I potenziali effetti collaterali del ketoconazolo includono nausea, mal di stomaco, vertigini, mal di testa ed eruzioni cutanee.

L’acido salicilico può ammorbidire le squame sulla testa causate dalla produzione irregolare di sebo; per questo motivo è un ingrediente presente in molti shampoo antiforfora. Sebbene non ci siano molti dati per supportare l’acido salicilico come trattamento contro la dermatite seborroica da solo, è spesso combinato con altri agenti nella produzione di shampoo mirati a trattare il cuoio capelluto squamoso. I potenziali effetti collaterali includono sensazione di bruciore o prurito sulla pelle e desquamazione.

Lo shampoo antimicotico è il trattamento predominante per la dermatite seborroica. Poiché questa condizione della pelle colpisce principalmente il cuoio capelluto, l’applicazione di uno shampoo di questo tipo può curare l’infezione e alleviare i sintomi. Le lozioni che includono solfuro di selenio, zinco piritione, ketoconazolo o acido salicilico si sono dimostrati efficaci per ridurre la forfora, curare arrossamenti e infiammazioni, e alleviare il prurito.

I potenziali effetti collaterali dello shampoo antimicotico (in particolare ketoconazolo) includono prurito o irritazione della pelle, untuosità e secchezza del cuoio capelluto ed eruzioni cutanee.

I corticosteroidi (o cortisonici) si sono dimostrati altamente efficaci nel trattamento della dermatite seborroica. Questi farmaci riducono l’infiammazione, alleviano l’eritema (macchie rosse sulla pelle) e alleviano il prurito. Generalmente disponibili in creme e unguenti, presentano potenziali effetti collaterali quali arrossamento e desquamazione della pelle, nausea, vesciche, mal di testa, vertigini, aumento della sudorazione, acne e insonnia.

 

Gli inibitori topici della calcineurina sono agenti immunomodulanti, cioè che agiscono direttamente sul sistema immunitario per ridurre l’infiammazione della pelle. Noti anche per il trattamento della dermatite seborroica, bloccano le sostanze chimiche che innescano l’infiammazione e causano arrossamento e prurito. I potenziali effetti collaterali degli inibitori topici della calcineurina includono irritazione della pelle, acne facciale, arrossamento del viso.

La dermatite seborroica è curabile?

Poiché la dermatite seborroica è una malattia cronica, è probabile che persista come condizione per tutta la vita. Le riacutizzazioni possono verificarsi stagionalmente o quando una persona sperimenta periodi di stress.

Nonostante ciò, i sintomi di questa condizione sono curabili e i capelli possono ricrescere. A questo proposito, come già accennato, sono disponibili farmaci da banco e topici. Se trattata adeguatamente con antimicotici e antinfiammatori, tutto andrà per il meglio e i capelli ricresceranno.

Tuttavia, il trattamento mirato è molto personale (dipende dallo stile di vita del paziente, dai sintomi e dalla gravità della sua condizione). Prima di decidere su un’eventuale opzione di trattamento, non sottovalutare i rischi degli effetti collaterali di ciascun metodo. Infine, se stai riscontrando i sintomi della dermatite seborroica, contatta immediatamente il tuo dermatologo di fiducia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here