Thursday, June 13, 2024
NotiziaOlio di cocco e capelli: come si usa e perché

Olio di cocco e capelli: come si usa e perché

Avete presente quelle donne indiane, con i capelli forti e spessi, lunghissimi, con una lucentezza unica? Beh, a parte molta genetica, uno dei segreti che ci hanno rivelato è l’utilizzo dell’olio di cocco sui capelli. Questo ingrediente versatilissimo, ricavato direttamente dalla noce di cocco, ha infatti delle proprietà nutrienti praticamente senza eguali, e ha la fortuna di potersi adattare a molti tipi di capelli. In più, costa davvero poco. L’unica cosa da fare è sapere come usarlo: ecco che veniamo in soccorso noi con il nostro articolo. Se vuoi sapere come prenderti cura dei tuoi capelli usando l’olio di cocco, assicurati di leggerlo fino alla fine. In pochissimo tempo saprai tutto quello che c’è da sapere sull’argomento!

Come viene prodotto l’olio di cocco

L’olio di cocco viene prodotto estraendo l’olio dalle noci di cocco mature. Dopo la raccolta e la sgusciatura, la polpa viene essiccata, macinata e poi pressata per estrarne l’olio. I due metodi principali sono la spremitura a freddo, che prevede la pressatura a basse temperature, e la spremitura del panello, che utilizza il calore. L’olio estratto viene quindi separato dai residui di cocco e il prodotto finale può essere sottoposto a filtraggio o raffinazione prima del confezionamento per la distribuzione. L’olio di cocco vergine, ottenuto mediante spremitura a freddo, è considerato di qualità superiore grazie al suo sapore naturale e alla ritenzione di nutrienti.

Origini degli usi in cosmetica

Culture antiche

L’olio di cocco ha una lunga storia di utilizzo nei cosmetici tradizionali nelle regioni in cui le noci di cocco sono abbondanti, come il Sud-Est asiatico, le Isole del Pacifico e alcune parti dell’Africa. Veniva applicato direttamente sulla pelle e sui capelli per via delle proprietà idratanti e protettive.

Ayurveda e medicina tradizionale

Nell’Ayurveda, il sistema di medicina tradizionale indiano, l’olio di cocco è apprezzato per le sue qualità terapeutiche. È stato utilizzato nella cura della pelle, negli oli da massaggio e nei trattamenti per capelli grazie alle sue proprietà antimicrobiche e nutrienti.

Influenza coloniale e industria moderna

La colonizzazione europea ha avuto un ruolo nell’introduzione dell’olio di cocco in Europa, dove ha guadagnato popolarità nelle formulazioni cosmetiche. Nel XX secolo, con i progressi nell’industria cosmetica, l’olio di cocco è diventato un ingrediente comune grazie ai suoi benefici idratanti.

Perché l’olio di cocco fa bene ai capelli?

Proprietà idratanti

L’olio di cocco è ricco di acidi grassi, in particolare l’acido laurico che fa bene alle proteine ​​dei capelli. Questi acidi grassi aiutano a penetrare nel fusto del capello, fornendo un’idratazione profonda: ottimo per i capelli secchi o danneggiati.

Più proteine

I capelli sono composti principalmente da proteine ​​e l’applicazione regolare di olio di cocco, grazie alla sua struttura unica, può aiutare a ridurre al minimo la perdita di proteine, rinforzando i capelli e riducendo il rischio di rottura.

Proprietà antimicrobiche

L’acido laurico e altri componenti dell’olio di cocco possiedono proprietà antimicrobiche e antifungine, vantaggioso per mantenere un cuoio capelluto sano, affrontare problemi come la forfora e promuovere la salute generale del cuoio capelluto.

Capelli idratati

L’olio di cocco funziona come un balsamo naturale, lasciando i capelli più morbidi e levigati. La sua capacità di rivestire il fusto del capello aiuta a prevenire la perdita di idratazione, riducendo l’effetto crespo e migliorando la pettinabilità.

Protezione dal calore

L’olio di cocco è adatto all’uso come trattamento di prelavaggio o pre-styling perché protegge i capelli dai danni causati dal calore causati da asciugacapelli e piastre.

Aggiunge lucentezza

L’uso regolare dell’olio di cocco migliorare la lucentezza dei capelli. Formando uno strato protettivo sulla superficie dei capelli, dona un aspetto sano e lucido.

È un districante naturale

Le proprietà idratanti dell’olio di cocco agiscono come un districante naturale, i capelli sono pettinati più facilmente e senza rotture.

Prevenzione delle doppie punte

Idratando e rinforzando i capelli, l’olio di cocco può contribuire alla prevenzione delle doppie punte, perfetto per chi ha i capelli lunghi.

Come usare l’olio di cocco sui capelli

Prima dello shampoo

Massaggia una piccola quantità di olio sul cuoio capelluto e sulle lunghezze dei capelli. Lascia agire per almeno 30 minuti, o durante la notte. Lava i capelli con shampoo e balsamo come al solito. Questo metodo aiuta a idratare e nutrire profondamente i capelli.

Balsamo senza risciacquo

Dopo aver lavato i capelli, mentre sono ancora umidi, prendi una piccola quantità di olio di cocco e passalo sulle lunghezze. Evitare di applicarne troppa per evitare che i capelli appaiano grassi. Questo metodo può aiutare a controllare l’effetto crespo e aggiunge lucentezza.

Maschera per capelli

Crea una maschera per capelli mescolando l’olio di cocco con altri ingredienti come miele, yogurt o aloe vera. Applicala sui capelli, lascia agire per circa 30 minuti, e lava i capelli come fai di solito.

Termoprotettore

Prima di utilizzare l’arricciacapelli o la piastra, applica una piccola quantità di olio di cocco sui capelli. Questo proteggerà i capelli dal calore, in modo naturale.

Districante

Usa l’olio di cocco come districante naturale applicandone una piccola quantità sui capelli prima di pettinarli o spazzolarli: aiuterà a prevenire la rottura e faciliterà la pettinabilità dei capelli.

Conclusioni

L’olio di cocco è un ingrediente versatilissimo, che tutti dovrebbero usare. Dal bagno, alla cucina alla camera da letto, da secoli è impiegato per eliminare funghi, pulire casa e il viso (come struccante), ma anche fare un detox per i denti, cucinare e rendere i capelli più sani e belli. Sui capelli, può infatti essere impiegato in tantissimi modi. Perfetto per chi vuole un oil pulling, e dare un’idratazione e lucentezza mai viste. Sicuro come termoprotettore, per coloro che non vogliono rinunicare ad uno stile a caldo. È possibile utilizzarlo anche come ingrediente principale di maschere dei capelli, oppure come balsamo tradizionale dopo lo shampoo. La migliore qualità di olio di cocco è quella vergine, lavorata ed estratta a freddo. E qual è una delle cose che amiamo di più? Il prezzo – e che dura tantissimo! Considera che in un negozio bio, puoi comprarne un vasetto tra i 10 e i 20 €, e sarà di una qualità ottima. Che aspetti? Vai subito a comprarlo!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here