Sunday, July 14, 2024
NotiziaRimedi naturali contro la forfora

Rimedi naturali contro la forfora

Scaglie di neve sulle spalline della giacca? Quanto imbarazzo in ufficio. Per non parlare dei sedili dell’autobus, quando si è in aereo e anche in presenza della persona amata. La forfora rappresenta un vero e proprio stigma a livello sociale, poiché sia in presenza di chi ci conosce che degli sconosciuti, spesso viene intesa come sinonimo di mancanza di igiene. Eppure, non c’è niente di più lontano dalla realtà, e spesso ci si infuria perché, nonostante shampoo e intrugli vari, sembra proprio non volerci abbandonare. L’incubo è durato fino ad adesso, perché da questo momento in poi, leggendo questo articolo, saprai tutto quello che c’è da sapere sull’argomento – dalle cause, agli ingredienti naturali per combattere il fenomeno. Assicurati di leggere questo articolo fino alla fine!

La mia testa sembra la cima di un pandoro: e adesso?

Cominciamo esplorando perché la forfora si verifica. Di seguito, le cause più comuni.

Crescita eccessiva di lievito

La Malassezia, un fungo simile al lievito che vive naturalmente sul cuoio capelluto, può moltiplicarsi e causare irritazione. Questa crescita eccessiva è associata allo sviluppo della forfora.

Produzione di sebo

un’eccessiva produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee del cuoio capelluto può contribuire alla forfora. La combinazione di olio in eccesso e cellule morte della pelle crea un ambiente favorevole alla crescita della Malassezia.

Sensibilità individuale

Alcune persone sono più sensibili alla presenza di Malassezia o ad alcuni prodotti applicati sul cuoio capelluto.

Pelle secca

La pelle secca del cuoio capelluto può provocare desquamazione e contribuire allo sviluppo della forfora. Questo è più comune durante i mesi più freddi o negli individui con pelle naturalmente secca.

Prodotti aggressivi per la cura dei capelli

Alcuni prodotti che contengono sostanze chimiche aggressive possono irritare il cuoio capelluto e contribuire alla forfora.

Malattie

La psoriasi, l’eczema o altri disturbi della pelle, possono causare sintomi simili alla forfora. È essenziale parlare con un medico per una corretta diagnosi e trattamento.

Stress

Lo stress peggiora la salute della pelle, inclusa la forfora. Sebbene lo stress in sé non possa causare direttamente la forfora, può peggiorarla.

 

Consigli o abitudini utili per cercare di eliminare la forfora

Usa uno shampoo antiforfora

La prima cosa da fare è scegliere uno shampoo antiforfora specializzato che contenga ingredienti attivi come il ketoconazolo, lo zinco piritione, il solfuro di selenio o l’acido salicilico. Questi possono aiutare a controllare la crescita eccessiva di lieviti o funghi sul cuoio capelluto, che è spesso associata alla forfora.

Fai lo shampoo in modo regolare

Lavare i capelli almeno due o tre volte alla settimana con uno shampoo antiforfora aiuta a controllare la produzione di sebo e riduce l’accumulo di cellule morte della pelle sul cuoio capelluto.

Massaggia delicatamente il cuoio capelluto

Mentre fai lo shampoo, massaggia delicatamente il cuoio capelluto con la punta delle dita per sciogliere e rimuovere le scaglie. Evita di grattarti vigorosamente perché potresti peggiorare l’irritazione.

Lascia agire lo shampoo il tempo necessario

Seguire le istruzioni sullo shampoo antiforfora: alcuni prodotti consigliano di lasciare lo shampoo sul cuoio capelluto per qualche minuto prima di risciacquare per permettere ai principi attivi di fare effetto.

Evita l’acqua calda

Lava i capelli con acqua tiepida: l’acqua calda priva il cuoio capelluto degli oli naturali e potenzialmente aggrava la situazione.

8 ingredienti naturali contro la forfora

Olio dell’albero del tè

L’olio dell’albero del tè può aiutare a ridurre la crescita eccessiva di lieviti sul cuoio capelluto, una causa comune di forfora. Mescola alcune gocce con un olio vettore e massaggialo sul cuoio capelluto.

Olio di cocco

L’olio di cocco ha proprietà idratanti e antimicrobiche. L’applicazione di olio di cocco caldo sul cuoio capelluto può aiutare a ridurre la secchezza e la desquamazione.

Aceto di mele

L’aceto di mele ha proprietà antimicrobiche e può aiutare a bilanciare il pH del cuoio capelluto. Mescolalo con acqua e usalo come risciacquo del cuoio capelluto dopo lo shampoo.

Aloe Vera

L’aloe vera ha proprietà lenitive e idratanti. Applicare il gel di aloe vera direttamente sul cuoio capelluto per alleviare il prurito e ridurre l’infiammazione.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio può agire come un esfoliante, aiutando a rimuovere le cellule morte della pelle e a ridurre la desquamazione. Mescolarlo con acqua per formare una pasta e massaggiarlo sul cuoio capelluto prima dello shampoo.

Olio d’oliva

L’olio d’oliva è ricco di antiossidanti e può aiutare a idratare il cuoio capelluto. Scaldalo e massaggialo sul cuoio capelluto prima dello shampoo.

Succo di limone

Il succo di limone ha proprietà antimicrobiche naturali e può aiutare a bilanciare il pH del cuoio capelluto. Mescolalo con acqua e applicalo sul cuoio capelluto, ma fai attenzione perché potrebbe essere eccessivamente secco.

Olio di rosmarino

L’olio di rosmarino ha proprietà antimicrobiche e può aiutare a migliorare la salute del cuoio capelluto. Aggiungi qualche goccia allo shampoo o mescolalo con un olio vettore per un massaggio al cuoio capelluto.

Quando è necessario rivolgersi ad un medico?

Se I tentativi che hai provato finora sembrano non dare risultati sperati, ti consigliamo di aspettare. Tuttavia, se noti i seguenti fattori, è necessario farlo presente al tuo dermatologo.

  • Un peggioramento della forfora, con scaglie eccessive
  • Rossore e prurito eccessivi
  • Altri sintomi in altre parti del corpo
  • Cambiamenti nei capelli, come caduta improvvisa
  • Presenza di lesioni

Conclusioni

Cosa c’è di più imbarazzante della forfora? Queste scaglie che cadono dal cuoio capelluto sulle spalline delle giacche sono un fenomeno abbastanza diffuso. Talvolta causato da stress e malattie, altre volte una semplice conseguenza di una produzione eccessiva di lievito dei nostri capelli, è bene che venga curata e tenuta sotto controllo per riprendere la propria vita come prima. A questo proposito, è bene iniziare con uno shampoo antiforfora adatto (ad esempio, a base di ketoconazolo), e potrebbe essere associato con un massaggio a base di olio essenziale dell’albero del tè. Tanti ingredienti che troviamo in natura fanno bene contro la forfora (limone, aceto di mele, olio essenziale di rosmarino), eppure è anche necessario osservare che la forfora non peggiori. In caso di sintomi strani o allarmanti (caduta di capelli, lesioni o eccessivo prurito e rossore), rivolgiti immediatamente al tuo medico di fiducia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here