Thursday, September 22, 2022
Trattamenti alopeciaShampoo al Ketoconazolo: a cosa serve e come funziona

Shampoo al Ketoconazolo: a cosa serve e come funziona

Il Ketoconazolo è un trattamento topico antimicotico che può essere utilizzato anche per trattare diversi tipi di caduta dei capelli. Nonostante sia possibile reperirlo presso qualsiasi farmacia e/o negozio specializzato per capelli, prima di usarlo è consigliato chiedere informazioni al proprio medico di fiducia – o, ancora meglio, al dermatologo e/o tricologo.

Inoltre, la lozione può essere impiegata per trattare altre condizioni del cuoio capelluto, per es. la forfora. Una delle azioni principali del Ketoconazolo è infatti combattere la produzione del testosterone: quando convertito in DHT (diidrotestosterone), lo stesso è in grado di distruggere i follicoli piliferi, causando la perdita dei capelli. Se il testosterone si trova in quantità più basse, significa che i follicoli piliferi sono più sani e i capelli più longevi.

Il Ketoconazolo è disponibile anche sotto forma di crema e pillola allo scopo di curare le infezioni fungine. Tuttavia, per quel che riguarda la caduta dei capelli, si assume quasi sempre sotto forma di shampoo. Può essere prescritto contro l’alopecia androgenetica anche con una quantità bassa di concentrazione (2%), generalmente in combinazione con altri trattamenti topici di tipo tricologico.

I vantaggi

Il prodotto è facile da usare: basta procedere con uno shampoo come di consueto e, qualora fosse necessario, seguire le istruzioni del medico. Chi prova la lozione meno concentrata (1%), spesso ottiene dei risultati meno efficaci contro la lotta della caduta dei capelli. Inoltre, la combinazione con altri trattamenti e/o medicine specifiche, è il fattore che può portare ad un successo della terapia.

Effetti collaterali

Alcune persone – nonostante si tratti di casi estremamente rari – potrebbero essere allergiche al Ketoconazolo e accusare orticaria, eruzioni cutanee e/o difficoltà respiratorie.

In altri casi altrettanti rari, pazienti accusano problemi della pelle, tra cui:

  • Vesciche
  • Differenze nella consistenza dei capelli
  • Pelle irritata o pruriginosa
  • Pelle secca

Chi dovrebbe usare questo shampoo

Uomini o donne che accusano:

  • un’infezione fungina del cuoio capelluto
  • forfora
  • alopecia androgenetica
  • telogen effluvium (causata da un trauma come il parto, un intervento chirurgico o una grave malattia)
  • uomini che sono in cura con finasteride per il trattamento dell’alopecia androgenetica

Prima di assumere uno shampoo al Ketoconazolo è bene consultare un medico proprio per evitare reazioni allergiche. Lo stesso vale per le donne in fase di allattamento o che stanno pianificando una gravidanza durante la cura.

Lo shampoo al Ketoconazolo arresta la caduta dei capelli?

Diversi studi hanno provato che lo shampoo al Ketoconazolo potrebbe aiutare a rallentare gli effetti della calvizie maschile e stimolare la crescita dei capelli.

In particolare, una ricerca pubblicata sulla rivista Dermatology ha messo a confronto il Ketoconazolo e il minoxidil – l’altro farmaco utilizzato per la caduta dei capelli – con lo scopo di scoprire quali fra i due avesse i migliori effetti a lungo termine.

É stato scoperto che lo shampoo concentrato al 2% aumenta volume e proporzione dei follicoli piliferi ad una velocità simile a quella provocata dal minoxidil.

Inoltre, una revisione pubblicata sulla rivista Dermatologic Therapy ha reso noti gli effetti del Ketoconazolo come trattamento per la caduta dei capelli: messo in relazione con i pazienti affetti da alopecia, il prodotto sembra apportare miglioramenti significativi. Per questo motivo, si è rivelata un’opzione valida per il trattamento della calvizie.

Infine, un altro studio pubblicato nel 2019 ha rivelato che questo ingrediente è utile anche nel trattare la calvizie femminile. Sebbene non esista ancora una ricerca solida che parli del Ketoconazolo come soluzione definitiva, i risultati ottenuti mostrano che ha un potenziale reale come trattamento tricologico.

In che modo il Ketoconazolo aiuta a fermare la caduta dei capelli?

Mentre gli studi scientifici dimostrano in gran parte che stimola la crescita dei capelli, sono molto meno conclusivi circa il come e perché funziona.

Come già accennato, la calvizie maschile è causata dal diidrotestosterone, o DHT, un androgeno che può far miniaturizzare gradualmente i follicoli piliferi e smettere di produrre nuovi capelli.

Tuttavia, non tutti sono ugualmente suscettibili agli effetti del DHT: questo è il motivo per cui alcuni uomini diventano calvi relativamente presto nella vita, mentre altri sono in grado di mantenere una chioma piena e praticamente impeccabile fino alla vecchiaia.

Farmaci come la finasteride agiscono impedendo al corpo di convertire il testosterone nel più potente ormone DHT. Nonostante ciò, poiché la finasteride abbassa i livelli di DHT, aiuta anche a limitare i danni del DHT ai follicoli piliferi e previene la calvizie maschile.

Esistono prove scientifiche limitate per dimostrare che il Ketoconazolo ha gli stessi effetti sui livelli di DHT della finasteride. Tuttavia, un articolo scientifico del 2004 presenta un’ipotesi che il Ketoconazolo possa interrompere il percorso del DHT nel cuoio capelluto, inibendo potenzialmente il DHT e rallentando la caduta dei capelli.

Alla luce di tutto ciò, oggi i ricercatori concordano nell’affermare che il Ketoconazolo potrebbe essere utilizzato insieme alla finasteride se si vuole ottenere una inibizione forte del DHT.

Sebbene questa sia una scoperta promettente e una teoria interessante, è importante sottolineare che si tratta di un’ipotesi.

Al momento, non ci sono studi conclusivi che dimostrino che il Ketoconazolo abbia effetti misurabili sui livelli di DHT, anche se è stato dimostrato che ha tantissimi effetti positivi sulla crescita dei capelli.

Tipi di shampoo al Ketoconazolo

Sono disponibili diversi tipi di shampoo; per la maggior parte trattano la dermatite seborroica e altri problemi che possono interessare il cuoio capelluto:

  • Shampoo delicati al Ketoconazolo. Questi contengono una piccola quantità, in genere l’1% o meno. Questo tipo di shampoo è venduto al banco come trattamento per la forfora.
  • Shampoo al Ketoconazolo con concentrazione al 2%. Questi contengono il 2% di Ketoconazolo e altri ingredienti, per trattare la dermatite seborroica, la forfora e le infezioni fungine. In questo caso è spesso necessaria una prescrizione medica per acquistare questo tipo di shampoo.

Altri prodotti per l’igiene cutanea possono prevedere il Ketoconazolo in combinazione con altri ingredienti, come l’acido salicilico o lo zinco piritione; spesso sono formulati per trattare fenomeno di forfora problematica e/o altre condizioni della pelle che possono danneggiare il cuoio capelluto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here