Tuesday, October 4, 2022
Alopecia maschileQuali sono le cause della caduta dei capelli negli uomini?

Quali sono le cause della caduta dei capelli negli uomini?

Se ogni volta che ti guardi allo specchio pensi che la tua attaccatura dei capelli si stia allentando, sappi che non sei il solo. Più della metà degli uomini di età pari o superiore ai 50 anni accusa sintomi che riguardano la caduta dei capelli. Entro i 70 anni, si parla di 4 uomini su 5.

Di solito va bene prendersela con il proprio albero genealogico – eppure non è tutto qui.

Genetica

Come accennato, la calvizie maschile – detta anche alopecia androgenetica – è innescata dai geni ricevuti dai genitori. Non è chiaro come questo passaggio si verifichi, ma tende a funzionare presso quei soggetti che hanno avuto casi di calvizie in famiglia. Quindi, se si hanno parenti stretti calvi, sarà bene prepararsi psicologicamente.

Alcuni cambiamenti ormonali causano il restringimento dei follicoli piliferi, mentre in altri casi, il processo di calvizie avviene gradualmente, secondo lo stesso schema che si ripete per la maggior parte degli uomini. Di solito, tutto inizia con un assottigliamento dell’attaccatura dei capelli sopra le tempie.

A seconda della storia familiare, la calvizie maschile può dare alcuni segni già durante l’adolescenza. In questa fase, i capelli si assottigliano, potrebbero diventare morbidi e più corti.

Curioso? Continua a leggere per scoprire cosa si può fare per evitare di diventare calvo – soprattutto se hai già individuato alcuni segnali di avvertimento.

Complicazioni mediche

La caduta temporanea dei capelli può essere sintomo di un problema medico, tipo anemia o problemi alla tiroide. Una dieta povera di proteine ​​e ferro può anche far diradare i capelli.

Il rischio di caduta dei capelli è maggiore se si soffre di diabete o di lupus.

Inoltre, potrebbe essere un effetto collaterale di alcuni farmaci che si assumono per:

  • Cancro
  • Artrite
  • Depressione
  • Gotta
  • Pressione alta
  • Problemi di cuore

Trattamenti a base di radiazioni o la chemioterapia possono causare una caduta diffusa dei capelli, ma in questi casi, si assiste ad una ricrescita.

Stress o shock

La perdita di peso improvvisa o eccessiva, un grave shock fisico o emotivo, un intervento chirurgico o persino la febbre e l’influenza possono causare una caduta dei capelli che potrebbe durare diversi mesi.

Infezioni

Sintomi come la tigna possono creare macchie squamose sul cuoio capelluto e creare punti calvi. I capelli di solito ricrescono dopo la fine del trattamento.

Infezione a trasmissione sessuale

Se non trattata, un’infezione a trasmissione sessuale (STI) può portare alla caduta dei capelli. Per esempio, la sifilide è una malattia sessualmente trasmissibile. Se non trattata, può causare una perdita di capelli a chiazze sul cuoio capelluto, sulle sopracciglia, sulla barba e altrove. Anche altre malattie sessualmente trasmissibili possono causare la caduta dei capelli.

Colpa del sistema immunitario

Se hai un’improvvisa perdita di capelli che lascia macchie rotonde calve in vari punti della testa, potresti soffrire di una condizione genetica chiamata alopecia areata. Spesso inizia nell’infanzia, è più probabile che colpisca chi ha un familiare stretto con la stessa patologia.

Funziona così: il sistema immunitario attacca i follicoli piliferi, provocando la caduta di piccole chiazze di capelli. Non si sente dolore e naturalmente, non è qualcosa di contagioso. I capelli potrebbero ricrescere, ma potrebbero anche cadere di nuovo se non vengono presi dei provvedimenti.

Disturbi psichiatrici

Alcune persone hanno la mania di strapparsi i capelli – dal cuoio capelluto, dalle sopracciglia o da altre parti del corpo. Questa è una condizione cronica nota come tricotillomania che interessa l’1-2% di adulti e adolescenti.

Rimedi estetici

Fare una coda di cavallo o trecce in cui i capelli sono tirati in modo eccessivo, può causare una perdita temporanea dei capelli chiamata alopecia da trazione. Inoltre, i trattamenti con olio caldo e le permanenti possono danneggiare i follicoli piliferi.

Età

Con l’avanzare dell’età, la maggior parte delle persone nota una certa caduta dei capelli perché la crescita dei capelli rallenta. Ad un certo punto, i follicoli piliferi smettono di crescere, il che fa assottigliare i capelli. Anche il colore potrebbe iniziare a cambiare. In questa fase, le done accusano un indebolimento dell’attaccatura dei capelli.

Dieta inadeguata

La carenza di biotina, ferro, proteine ​​o zinco possono avere ripercussioni anche sul cuoio capelluto e causare una notevole perdita di capelli.

Inoltre, studi hanno provato che anche la mancanza di seguenti nutrienti può essere associata al fenomeno: rame, vitamina B12 e folato.

Sfatiamo qualche mito

Esistono delle storielle abbastanza vecchie sulla caduta dei capelli, la maggior parte sono false. Per esempio:

– Indossare un berretto da baseball o un cappello può provocare “capelli da cappello”, ma non porta alla caduta dei capelli.

– Non bisogna nuotare in una piscina clorata o in acqua salata per troppo tempo

– La protezione solare non farà cadere i capelli, ma proteggerà le aree in cui l’attaccatura dei capelli si è ritirata.

– Gli asciugacapelli possono rendere i capelli più fragili, ma di certo, non causano una caduta permanente dei capelli.

La ricrescita è una possibilità?

Sì, diversi trattamenti possono aiutare a fermare, rallentare la caduta o far ricrescere i capelli. Naturalmente, prima si prende la decisione di agire e più probabilità di successo si riscontrano.

Ecco alcuni esempi:

  • Iniezioni di corticosteroidi: il farmaco è iniettato nelle aree calve o diradate ogni 4-8 settimane secondo necessità del paziente.
  • Terapia laser: alcuni studi suggeriscono che può aiutare contro alopecia areata, o la perdita di capelli causata dalla chemioterapia. Purtroppo, il trattamento richiede molte sessioni e non è molto utilizzato proprio per questa ragione.
  • Plasma ricco di piastrine (PRP): una tecnica sicura, che prevede il prelievo di una piccola quantità di sangue che verrà posizionato in una macchina per separare tutte le sue parti. Successivamente, la parte che serve a far ricrescere i capelli sarà iniettata dove c’è più bisogno.
  • Trapianto: considerata la soluzione più efficace e permanente, oggi possibile a costi contenuti.

Tirando le somme

Mentre molte cause relative alla caduta dei capelli possono essere trattate con successo, la chiave per avere dei risultati efficaci è scoprire cosa sta causando la caduta dei capelli. Senza una diagnosi accurata, i trattamenti sono spesso inefficaci.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here