Monday, December 5, 2022
Trattamenti alopeciaAcqua di riso per capelli: cos’è e come usarla

Acqua di riso per capelli: cos’è e come usarla

Contrariamente alla credenza popolare, questo grano non è buono solo da mangiare, ma ha anche importanti benefici per la cura dei capelli. Sebbene i trattamenti con acqua di riso siano diventati popolari solo di recente in Europa e in America, le donne Yao della Cina meridionale la integrano nel loro regime di bellezza da secoli e dicono che sia il loro segreto dietro capelli lunghi quanto quelli di Rapunzel.

L’acqua di riso è l’acqua amidacea rimasta dopo che il riso è stato cotto o messo in ammollo. È piena di sostanze nutritive come vitamine B ed E, minerali, aminoacidi, antiossidanti e inositolo, che possono offrire miglioramenti sia ai capelli che al cuoio capelluto.

Aumenta l’elasticità dei capelli, idrata, aggiunge volume, definisce i ricci, dona lucentezza e forza e può anche aiutare a promuovere la crescita dei capelli, proprio grazie alle proteine ​​che fornisce.

Se l’argomento ti incuriosisce, assicurati di leggere questo articolo fino alla fine per conoscere tutto quello che c’è da sapere su acqua di riso e capelli.

Come si prepara l’acqua di riso?

È una procedura molto semplice: serve riso, acqua, una pentola, un colino e un flacone spray vuoto. Bisogna iniziare aggiungendo due tazze d’acqua a ogni tazza di riso (come se si dovesse cucinare il basmati) e mescolare il tutto dentro una ciotola più grande o una pentola. Fatto ciò, basta lasciare in ammollo il riso per 8-16 ore: man mano che il riso andrà emergendo, l’acqua assumerà un colore bianco “nebbioso”.

Dopo questa fase, è necessario prendere il contenitore vuoto e filtrare nello stesso. Seguendo correttamente questi passaggi, si dovrebbero avere i chicchi dentro il colino e l’acqua nel contenitore, pronta per essere trasferita in un flacone spray e il gioco è fatto: ecco il prodotto pronto per l’uso!

Come si applica l’acqua di riso sui capelli?

Prima di procedere con l’applicazione, bisogna detergere delicatamente i capelli con lo shampoo e risciacquare abbondantemente. Dopo di ciò, basta saturarli con l’acqua di riso, iniziando dalle punte. In seguito, è necessario versare l’acqua rimanente sul cuoio capelluto e massaggiarla sulle radici. Adesso è il momento di lasciare in posa per circa 20-30 minuti, e poi procedere con il risciacquo in acqua fredda.

L’acqua di riso può essere lasciata sui capelli durante la notte?

Se un balsamo è famoso per fare miracoli sui capelli, siamo sempre tentati di lasciarlo agire più a lungo del tempo raccomandato. Tuttavia, secondo i parrucchieri, lasciare l’acqua di riso sui capelli troppo a lungo può essere controproducente: il contenuto proteico può sovraccaricare e seccare i capelli – soprattutto se lasciati umidi durante tutta la notte.

Quanto dura l’acqua di riso?

L’acqua di riso può essere conservata per un massimo di 24 ore a temperatura ambiente e da quattro a cinque giorni in frigorifero. Se conservata più a lungo, il lotto fermenta e si degrada e può causare danni ai capelli.

Quali tipi di capelli traggono vantaggio dall’acqua di riso?

L’acqua di riso funziona meglio sui capelli naturali, non trattati da sostanze chimiche. La quantità di proteine ​​nell’acqua può spezzare i capelli trattati chimicamente, soprattutto se usata in eccesso. Inoltre, è ottima sule capigliature danneggiate e sottili: studi hanno scoperto che l’inositolo aiuta i follicoli piliferi a produrre nuovi capelli, nonché a ridurre i livelli di DHT (diidrotestosterone). Una persona che soffre di alopecia può trarre beneficio dall’inositolo poiché modera i livelli eccessivi di DHT causati dalla condizione e può aiutare la crescita dei capelli, aumentarne l’elasticità e guarire le ciocche danneggiate.

Possono verificarsi effetti collaterali dall’uso dell’acqua di riso?

Gli effetti collaterali sono rari ma non impossibili. Secondo alcuni parrucchieri, quello più comune è l’essiccazione e lo sfaldamento del cuoio capelluto; entrambi di solito derivano da un uso eccessivo. Quindi, per evitare tutto ciò, basta tenere un occhio in più sull’orologio e fare attenzione ai tempi trascorsi, evitando di lasciare l’acqua di riso sui capelli troppo a lungo. Infine, è anche importante evitare di usare il riso colorato per fare l’acqua di riso, poiché i grani colorati possono potenzialmente macchiare i capelli.

Dopo aver usato l’acqua di riso è necessario usare il balsamo?

Chi usa l’acqua come maschera per capelli e la lascia in posa per più di 10 minuti, dovrebbe usare un balsamo per avere i migliori effetti anche dopo il trattamento. Poiché l’acqua di riso presenta delle grandi concentrazioni di amido, se impiegata in eccesso può seccare. Per evitare questo effetto controproducente, basta lasciare in posa un balsamo per 15-30 minuti e idratare i capelli e il cuoio capelluto con oli essenziali.

Ogni quanto si dovrebbe fare un trattamento a base di acqua di riso sui capelli?

Per chi prova l’acqua di riso per la prima volta, meglio applicarla una o due volte alla settimana: dovrebbe già essere sufficiente per ottenere risultati ottimali. Dopo qualche mese, basta abituare i capelli al trattamento a base di acqua di riso una volta al mese, soprattutto se vengono trattati anche con altri tipi di prodotti o colorazioni. Per quelle persone che non hanno tempo o pazienza per preparare l’acqua a casa ma desiderano comunque gli stessi effetti e benefici sui loro capelli naturali, esistono vari prodotti sul mercato già pronti che possono essere considerati.

Fa bene ai capelli…e alla pelle

Sarebbe interessante leggere più studi in merito ai benefici dell’acqua di riso per la pelle: alcuni sono stati effettuati ma troppo pochi – anche se abbastanza promettenti – per consacrare gli effetti benefici di questo ingrediente. Infatti, diverse ricerche cliniche hanno dimostrato che l’acqua non è irritante ed è improbabile che causi reazioni allergiche – a meno che non si offra di un’allergia al riso, ovvio. È stato anche dimostrato che ha alcune proprietà che riducono i segni dell’invecchiamento cutaneo.

Conclusioni

Sebbene i benefici dell’acqua di riso potrebbero non essere ancora ben comprovati nell’ambito della cosmesi occidentale come vorremmo, questo ingrediente è stato utilizzato per generazioni per aiutare a mantenere i capelli lunghi e lucenti e rendere la pelle luminosa – possiamo fidarci, tu cosa dici?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here