Friday, June 17, 2022
Trattamenti alopeciaFinasteride: cos'è e come funziona?

Finasteride: cos’è e come funziona?

Perdere i capelli non è mai un’esperienza facile. La buona notizia è che oggi, chi ne è affetto e lo desidera, può scegliere di non conviverci. Se anche tu sei in questo gruppo, sappi che agire in tempo (o prevenire), può essere un grande aiuto per riavere una capigliatura folta – che dura per tutta la vita.

La Finasteride è un farmaco popolare perché sembra il più efficace per combattere la caduta dei capelli. Vediamo come viene somministrato e quali sono alcune precauzioni da considerare.

Dosaggio

La Finasteride viene generalmente venduta in due dosaggi. Come trattamento per la calvizie maschile, è consigliata una dose da 1mg al giorno. Per coloro che invece hanno bisogno di trattare i problemi alla prostata (come l’iperplasia prostatica benigna), viene somministrata in dosi da 5mg giornaliere, da ottenersi previa prescrizione medica.

La Finasteride comporta effetti collaterali?

Come quasi tutti i farmaci, può causare effetti collaterali. Sebbene la maggior parte sono di tipo lieve, è bene tenere presente che alcuni possono avere un impatto sulla qualità della vita.

I più diffusi includono:

  • riduzione della libido
  • disfunzione erettile
  • dolore o disagio ai testicoli
  • problemi legati all’eiaculazione
  • cambiamenti di umore o depressione

Tuttavia, è bene specificare che gli effetti collaterali possono variare anche in base al dosaggio. Nel caso degli uomini che usano Proscar per trattare la prostata, studi clinici confermano che a parte gli effetti già elencati, alcuni hanno riportato tensioni mammarie ed eruzioni cutanee. Nello stesso gruppo, poco più dell’8% ha confermato un effetto sulle proprie erezioni, mentre il 6,4% e il 3,7% degli uomini che ha riferito – rispettivamente – una diminuzione della libido e un volume di eiaculazione ridotto.

Per quanto riguarda gli studi sui pazienti che hanno assunto Finasteride da 1mg per trattare la caduta dei capelli, la disfunzione sessuale era decisamente meno comune (solo l’1,8%), e appena l’1,3% degli uomini ha riportato disfunzioni erettili.

Come nel caso di molti altri farmaci, alcuni effetti collaterali possono svanire o diventare meno gravi se ci si sottopone ad una cura a lungo termine. Secondo l’Agenzia Italiana del Farmaco, non esistono interazioni farmacologiche significative  da associare a questo farmaco.

Altri trattamenti per fermare la caduta dei capelli negli uomini

Per la maggior parte degli uomini, la Finasteride è un’opzione efficace per curare e prevenire la calvizie, di qualsiasi natura essa sia.

Tuttavia, è bene tenere presente che non è l’unico trattamento per la caduta dei capelli disponibile: altre opzioni abbastanza diffuse ed efficaci sono:

Minoxidil. Un farmaco topico che aiuta a migliorare il flusso sanguigno fino al cuoio capelluto, stimolando la crescita dei capelli. La ricerca ha confermato che il Minoxidil è particolarmente efficace se utilizzato in concomitanza con la Finasteride.

Shampoo per la prevenzione della caduta dei capelli. Molti shampoo, compresi quelli che contengono principi attivi come saw palmetto e Ketoconazolo, sono formulati per prevenire la caduta dei capelli e favorire una crescita ottimale, promuovendo volume e idratazione.

Quali trattamenti non funzionano per trattare i capelli?

E ora, la nota dolente. Molta gente, in preda al panico per la propria situazione personale, presi dalla foga di voler fermare disperatamente la calvizie a tutti i costi, prova praticamente tutto ciò che è disponibile sul mercato, o che viene offerto a poco prezzo.

Sfortunatamente, molti dei trattamenti che sono promossi per fermare la caduta dei capelli si rivelano costosi e inefficaci. Questi includono:

Terapia al laser

Spesso indicati come LLLT, questi trattamenti utilizzano la luce laser per stimolare i follicoli piliferi. Molti dispositivi di questo tipo costano centinaia o migliaia di euro e la loro efficacia è alquanto dubbia.

Oli “miracolosi”

Diversi oli essenziali sono commercializzati come efficaci nel trattare la calvizie. Sebbene alcuni registrino una discreta efficacia o effetti di tipo lieve, nessuno di quelli in commercio può considerarsi efficace quanto la Finasteride e il Minoxidil.

Farmaci corticosteroidi o cortisonici

Questi farmaci sono antinfiammatori steroidei, e svolgono una funzione antinfiammatoria, oltre che analgesica. Per questo motivo, sono impiegati per ridurre l’infiammazione che può portare alla caduta dei capelli in determinate situazioni. Sebbene possano essere un aiuto per coloro che accusano forme non ormonali di caduta dei capelli, non esistono prove circa un effetto in merito alla prevenzione o il rallentamento della caduta dei capelli.

Qual è il trattamento più efficace?

Alopecia androgenetica, calvizie e diradamento progressivo possono provocare problemi psicologici anche gravi. Se soffri di calvizie avanzata, l’autotrapianto di capelli rimane la soluzione migliore. Nonostante ciò, bisogna considerare che questa operazione deve essere eseguita solo al momento giusto, e dopo una valutazione della salute dei follicoli ancora presenti.

Essendo a tutti gli effetti un’operazione chirurgica, pertanto può essere effettuata soltanto in ambiente ospedaliero sotto il diretto controllo di un medico.

Inoltre, l’intervento si effettua in base all’entità del diradamento della calvizie.

Se fino a pochi anni fa, il desiderio più grande per chi perdeva i capelli era riavere subito una chioma ricca e folta, oggi si punta a risolvere il problema in modo più completo – soprattutto, con risultati duraturi nel tempo.

Psicologicamente, per il paziente (uomo o donna che sia), ricevere un trapianto apporta più di un beneficio, come ad esempio:

  • assoluta discrezione nella fase post-operatoria (terminata la breve guarigione, i segni chirurgici non si noteranno)
  • cambio d’immagine graduale (senza imbarazzo)
  • rinnovata fiducia in se stessi
  • migliore qualità della vita, sia dal punto di vista personale che nei contesti sociali
  • libertà di acconciare i capelli, tagliarli o tingerli come si desidera

Conclusioni

Recenti studi hanno dimostrato che, sia prima che dopo un trapianto di capelli, alcuni trattamenti topici specifici come la Finasteride, possono aiutare ad aumentare la densità dei capelli.

Sebbene il tempo di prescrizione vari da paziente a paziente e da medico a medico, ci sono diversi studi che dimostrano che, per ottenere i migliori benefici, sarebbe bene sottoporsi ad un trattamento di Finasteride dopo il trapianto di capelli per almeno un anno.

Se anche tu stai pensando di assumere questo farmaco e hai dubbi sulla sua efficacia, ti consigliamo di prendere contatti con una clinica tricologica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here