Friday, June 17, 2022
Alopecia femminileShampoo per l'alopecia androgenetica femminile

Shampoo per l’alopecia androgenetica femminile

La caduta dei capelli nelle donne è spesso inaspettata e di certo molto pesante da un punto di vista psicologico. Generalmente, gli esseri umani perdono tra i 50 e i 100 capelli al giorno, tutto ciò fa parte di un equilibrio naturale. Tuttavia, quando cadono più i capelli rispetto a quanti ne ricrescono, si verifica la cosiddetta “alopecia”. Un dato sorprendente è che circa il 50% delle donne sperimenta una notevole caduta dei capelli almeno una volta nella vita.

Per questo motivo, sia che tu abbia appena notato più capelli sul piatto della doccia o ti stia apprestando ad un trapianto, abbiamo pensato di mettere assieme le lozioni shampoo più valide esistenti in commercio.

Shampoo #1: Vilanolabs

Vilanolabs Shampoo è un prodotto formulato per correggere capelli secchi, desquamazione, doppie punte, danni o rotture, ma soprattutto per fermare la caduta dei capelli. Può essere acquistato singolarmente o in congiunto con il” kit di rigenerazione Vilanolabs”, che include shampoo, siero e vitamine. Questi ultimi prodotti sono un’aggiunta e un miglioramento per coloro che cercano un trattamento che dia risultati visibili. Inoltre, è importante menzionare l’alto contenuto di sostanze nutritive che idratano i capelli, il cuoio capelluto e il follicolo.

É consigliato per le donne che soffrono di alopecia perché:

  • migliora la salute generale dei capelli
  • protegge i capelli e il cuoio capelluto dai raggi UV
  • riduce l’effetto crespo
  • stimola la crescita
  • idrata a lungo

Come usare lo shampoo Vilanolabs

Ecco cosa bisogna sapere sull’utilizzo di questo shampoo: per chi desidera favorire la crescita e l’infoltimento dei capelli, è bene utilizzarlo almeno una volta ogni 3 giorni. Ecco come bisogna procedere:

  • applicare la lozione dalle radici alle punte, procedendo con un leggero massaggio
  • attendere qualche minuto e risciacquare accuratamente
  • è importane ripetere l’operazione per tutte le volte che si ritenga necessario
  • dopo lo shampoo, se necessario, applicare balsamo e siero del kit

Shampoo #2: Foltène

Appositamente formulato per chi ha capelli deboli – causa stress, menopausa e squilibri ormonali – lo Shampoo Foltène aiuta a ripristinare le ciocche, lasciando una chioma visibilmente più forte e lucente.

L’effetto positivo si nota già dopo la prima applicazione. È un vero e proprio “booster” di energia e vitalità per capelli fragili e diradati. Formulato a base di Tricosaccaride, un ingrediente che stimola il rafforzamento dei capelli e ripristina l’equilibrio e le condizioni naturali del cuoio capelluto, il prodotto è esente da solfati, oli minerali, siliconi e cere di paraffina.

Come usare lo shampoo Foltène:

Si consiglia di applicare il prodotto direttamente sulle ciocche umide, massaggiando il cuoio capelluto delicatamente per almeno tre minuti, e poi procedere con il risciacquo.

Lo shampoo, creato attraverso una formulazione delicata, è perfetto per l’uso quotidiano.

Shampoo #3: Nioxin

Questo shampoo è l’ideale per quelle donne che hanno dei capelli non trattati e vorrebbero delle ciocche più piene e spesse. Gli effetti della lozione detergente NIOXIN 3-Part System 2 sono pensati per chi accusa diradamento progressivo. Col il passare del tempo e la frequenza dell’applicazione, la condizione di salute generale del cuoio capelluto migliora a vista d’occhio.

Il prodotto è stato studiato per rafforzare la struttura interna delle ciocche, in modo tale da creare volume e migliorare le definizioni naturali del capello. Perfetto per le persone con problemi di diradamento, poiché la tecnologia di rinnovamento attivo è in grado di ridurre l’aspetto di sebo in eccesso. Chi lo utilizza conferma una pulizia profonda, che rigenera il cuoio capelluto.

Come utilizzare Nioxin

Si consiglia di utilizzarlo come un normale shampoo (sul cuoio capelluto umido, applicando diverse volte per ogni seduta). Tuttavia, i clienti confermano che massimi risultati si ottengono se il prodotto è usato in congiunto con il trattamento NIOXIN.

L’alopecia e le donne: cosa c’è da sapere?

La maggior parte delle donne con alopecia androgenetica presenta mestruazioni normali, così come livelli di fertilità e funzione endocrina regolari. Pertanto, in genere non è prevista una cura di tipo ormonale. Tuttavia, in presenza di mestruazioni irregolari, caduta improvvisa dei capelli, irsutismo o recidiva dell’acne, è appropriato visitare uno specialista immediatamente. A questo punto, probabilmente si procederà con una valutazione endocrina, per valutare gli ormoni e come si riversano nel sangue.

Inoltre, le donne con alopecia androgenetica hanno livelli più elevati di 5α-reduttasi (l’enzima che converte il testosterone in diidrotestosterone), più recettori per gli androgeni e livelli più bassi di citocromo P450 (che converte il testosterone in estrogeni).

Quali sono i cicli di crescita dei capelli?

Fase anagen (fase di crescita): può durare da due anni a otto anni. Questa fase si riferisce generalmente a circa l’85% al ​​90% dei capelli sulla testa.

La fase catagen (fase di transizione): è il tempo in cui i follicoli piliferi si restringono e impiega circa due o tre settimane.

La fase telogen (fase di riposo): dura dai due ai quattro mesi. Al termine di questa fase, i capelli cadono.

Ciglia, peli delle braccia, gambe e sopracciglia hanno una breve fase anagen, circa un mese, mentre i capelli sul cuoio capelluto possono durare fino a sei anni.

Trattamenti farmacologici consigliati

Gli agenti utilizzati nel trattamento dell’alopecia areata includono corticosteroidi, Minoxidil al 5% e crema antralina (Psoriatec). In alcuni casi, il medico potrebbe prescrivere agenti immunoterapici topici; in ogni caso, è necessario un consulto dermatologico o tricologico. Spesso l’azione dei farmaci mira a stimolare la crescita dei capelli ma non può prevenire la caduta.

A meno che l’alopecia areata non sia lieve e facilmente mascherabile, il disagio psicologico può essere estremo. Pertanto, la maggior parte dei medici si sente obbligato a offrire e/o consigliare una forma di trattamento mirato al benessere mentale.

Conclusioni

Poiché la caduta dei capelli nell’alopecia androgenetica è un’aberrazione del normale ciclo dei capelli, è teoricamente reversibile. Tuttavia, nei casi di tipo avanzato, potrebbe non rispondere al trattamento perché l’infiammazione che circonda l’area del rigonfiamento del follicolo può aver danneggiato irreparabilmente la cellula staminale follicolare.

Per avere maggiori informazioni in merito a questo fenomeno, o per avere risolti dei dubbi, è necessario visitare una visita presso un dermatologo o un tricologo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here