Wednesday, May 22, 2024
Alopecia femminileAlopecia e carenza di zinco: come sono correlate?

Alopecia e carenza di zinco: come sono correlate?

Qualora stessi avvertendo dei sintomi di caduta dei capelli, la causa potrebbe essere ricondotta a qualcosa di (apparentemente) impensabile: la carenza di zinco.

Lo zinco è un nutriente essenziale per la nostra salute. Insieme a tanti altri minerali preziosi come il ferro, gioca un ruolo determinante nei riguardi del sistema immunitario e processi riparatori a livello cellulare. La carenza di minerali in generale può essere causa di vari problemi – dalle disfunzioni del sistema nervoso ai problemi ai muscoli che si manifestano attraverso i crampi. Oggi ci occuperemo però dello zinco, prima analizzando in dettaglio cos’è e poi passando per l’alopecia. Come riconoscerla, come rimediare e l’azione dello zinco e degli altri minerali importanti per lo sviluppo e la crescita dei capelli. Se l’argomento ti interessa, assicurati di leggere questo articolo fino alla fine: abbiamo chiesto ai nostri esperti tutto quello che c’è da sapere!

Cos’è lo zinco?

Come accennato, si tratta di un minerale abbastanza. Importante per il corretto funzionamento del nostro organismo. Si può trovare in una vasta gamma di cibi (verdure come ceci e fagioli, pollame, quinoa e ostriche), nonché può essere assunto sotto forma di integratore alimentare.

Come si manifesta l’alopecia?

I sintomi possono variare da soggetto in soggetto. Tuttavia, alcuni segni son abbastanza comuni, tra cui:

  • Chiazze calve in alcune aree del cuoio capelluto
  • Perdita di capelli anomala e repentina oppure graduale, su cuoio capelluto ma anche barba e sopracciglia
  • Irritazioni del cuoio capelluto
  • Può essere dovuta a fattori genetici (chi ce l’ha in famiglia, ha buone probabilità di ritrovarsela)

Sto perdendo i capelli: sarà calvo a vita?

La caduta di capelli è un evento traumatico per chiunque, indipendentemente da sesso, età e tipo di manifestazione. Tuttavia, perdere i capelli (anche in una quantità importante) oggi, non è necessariamente segno di una calvizie permanente. Se vuoi rispondere a questa domanda con certezza, il modo migliore e più sicuro è prendere contatti con una clinica che si occupa di trapianto di capelli: saranno in grado di guidarti passo passo per capire il perché i tuoi capelli stanno cadendo. Fatta la diagnosi, se la fortuna non è dalla tua parte, i medici potrebbero darti la notizia che si tratta di alopecia androgenetica. In questo caso, i tuoi capelli non ricresceranno mai più. Al contrario, coloro che possono aspettarsi una ricrescita sono i soggetti che soffrono di telogem effluvium o alopecia areata, che sono tipologie di caduta di capelli che generalmente passano una volta che la causa sottostante si è esaurita. Potrebbe essere la gravidanza, menopausa, stress cronico, e molte altre cause.

L’azione dello zinco e come incrementarlo contro la calvizie

Come già affrontato in precedenza, lo zinco ha un ruolo importante in diverse funzioni, inclusa la sintesi delle proteine, la fortificazione del sistema immunitario e la crescita delle cellule. Soprattutto, questo minerale si occupa della crescita della cheratina, una proteine determinante per la salute dei capelli. Una carenza di zinco potrebbe portare alcuni dei seguenti problemi:

  • Problemi alle unghia
  • Secchezza della pelle
  • Eruzioni cutanee
  • Alopecia e/o caduta dei capelli.

Per poter aiutare l’apporto di zinco nel nostro organismo, è consigliato aumentare la quantità dei seguenti alimenti:

  • Carne (agnello, maiale, vitello e pollame)
  • Frutti di mare (ostriche, cozze e granchi)
  • Frutta secca (semi di zucca e mandorle)
  • Latticini (yoghurt e latte)
  • Cereali (quinoa e riso integrale).

5 nutrienti che fanno bene ai capelli

A parte lo zinco, è stato dimostrato che i seguenti minerali possono fare davvero tanto per la crescita dei capelli e la loro salute in generale. Ecco quelli più importanti.

Rame

Il rame è fondamentale per la crescita dei capelli, al punto che una carenza dello stesso può danneggiare la struttura dei follicoli piliferi (i bulbi dei capelli). La carne rossa ne è ricca, nonché i fagioli, i piselli, tonno e salmone.

Biotina

Nota anche come la vitamina B7, è importante perché, unendo la sua azione con la cheratina, praticamente “crea” i capelli. Chi ne è deficiente potrebbe soffrire di caduta dei capelli. Si trova nelle uova, patate dolci, spinaci, broccoli e il fegato.

Magnesio

Importante per la crescita di capelli così per tante altre funzioni, anche perché regola i livelli di calcio che stanno alla base di follicoli piliferi in salute. Per assumerlo, mangia più verdure a foglia verde (cavolo riccio, spinaci), frutta come l’avocado, il cioccolato fondente, i vari tipi di fagioli, cereali come il riso bianco e la quinoa.

Selenio

Il selenio è un minerale importante per la salute dei capelli, aiuta a regolare la funzione della tiroide, che è anche vitale nei confronti dei capelli: una deficienza di selenio può causare la caduta dei capelli.

Ferro

Aiutando a trasportare ossigeno e nutrienti ai follicoli piliferi, la presenza del ferro nel nostro organismo è determinante per la salute dei capelli. Caso contrario, si rischia di soffrire di diradamento e/o caduta dei capelli.

Conclusioni

Lo zinco è uno dei sei minerali indispensabili per una capigliatura sana e folta. Insieme a zinco, selenio, magnesio, ferro, biotina e rame, dovrebbero essere assunti in quantità dal nostro organismo. Chi accusa una carenza degli stessi, può infatti incappare in diradamento, problemi ai follicoli piliferi, nonché una vera e propria caduta dei capelli. Per poter incrementare l’apporto di questi minerali, assicurati di mangiare carne come maiale e vitello, pollame, fagioli, piselli e spinaci, mandorle e frutta tipo avocado. Qualora non fosse possibile fare rientrare questi alimenti nella dieta, lo zinco può anche essere assunto come integratore. OI primi sintomi di alopecia dati dalla carenza di zinco generalmente si accompagnano da una secchezza anomala del cuoio capelluto, rossore con eruzioni cutanee e problemi alle unghia. In questi casi, non andare in panico: potrebbe anche essere un episodio di tipo passeggero. La cosa più importante da fare è prestare attenzione. Soprattutto se stai iniziando a notare una caduta di capelli anomala, è importante prendere contatti immediati con un medico specialista. Oltre a poter individuare la causa e aiutare con una terapia adatta, un professionista sarà in grado di fare delle previsioni future e aiutarti in modo specifico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here