Thursday, June 13, 2024
Trattamenti alopeciaQuando sono consigliati i trattamenti topici contro l’alopecia?

Quando sono consigliati i trattamenti topici contro l’alopecia?

Hai trovato un ciuffo di capelli sospetto sopra il cuscino, oppure la spazzola sembra troppo piena di capelli per la prima volta? La prima cosa da sapere è: non tutte le cadute dei capelli sono uguali. Questo significa che la gravità associata col fenomeno varia e anche di molto in base a diverse variabili. Come ad esempio: le cause, la condizione di salute della persona affetta, e se vengono presi provvedimenti oppure no. Il trapianto di capelli è infatti considerato ad oggi l’unico metodo efficace e permanente per combattere l’alopecia; tuttavia, per potersi sottoporre a questo rimedio bisogna anche avere certi prerequisiti. Nei casi di caduta di capelli di tipo non permanente, è possibile procedere anche con dei trattamenti a livello topico, raggiungendo risultati molto soddisfacenti. Se vuoi saperne di più sull’argomento, assicurati di leggere questo articolo fino alla fine, e saprai tutto quello che c’è da sapere!

Quando si deve procedere con il trapianto di capelli?

Sotto consiglio del dottore

Sei hai appena finito una visita dermatologica o tricologica e il medico ti ha consigliato di procedere con un trapianto di capelli, sarebbe bene considerare l’opzione. In alcuni casi, la decisione è data dal prossimo elemento di questa lista.

Squilibrio psicologico

Sebbene l’alopecia di per sé non sia un problema grave, o che metta a repentaglio la salute, per alcune persone viene vissuta come un vero dramma, che può portare ad episodi di depressione o isolamento sociale.

Caduta dei capelli di tipo permanente

Non tutti sono buoni candidati per ricevere un trapianto di capelli; per poter sottoporsi a quest’operazione chirurgica è necessario infatti accusare un tipo di caduta di capelli che sia di tipo permanente e che si manifesti in base ad una certa dinamica che il medico sarà in grado di avallare attraverso la Scala di Norwood, e altri esami specifici.

Tipi di alopecia che richiedono altre soluzioni dal trapianto

Quando parliamo di trapianto di capelli ci stiamo riferendo ad una procedura di tipo permanente, che per essere realizzata deve avere come prerequisito una tipologia di caduta di capelli che non cambi nel tempo. A questo proposito, abbiamo fatto l’elenco di quelle varianti di alopecia e che non necessitano del trapianto di capelli.

Telogen effluvium

Quando una persona sta attraversando un momento della vita abbastanza stressante (un divorzio, un lutto, ecc.), oppure un episodio traumatizzante (incidente, parto), è possibile che l’organismo reagisca arrestando la normale crescita dei capelli. In questi casi, sebbene l’episodio si manifesti con gli stessi sintomi di quello che potrebbe sembrare una caduta di capelli tipo permanente, in realtà non c’è da preoccuparsi troppo perché i capelli cresceranno non appena verrà riacquistato un equilibrio psicofisico.

Alopecia cicatriziale

Alcune malattie che causano un’infiammazione, che poi porterà a delle cicatrici, come nel caso del lichen planus, spesso sono seguite da casi di caduta di capelli. Sebbene questi episodi potrebbero anche essere di tipo permanente in base alla gravità della malattia, è anche vero che i medici sconsigliano la pratica del trapianto a favore di una terapia topica.

Caduta di capelli causata da chemioterapia

Questa è un’altra caduta di capelli temporanea, in quanto causata dalla violenza delle sostanze iniettate all’interno dell’organismo del paziente a scopo terapeutico. Come nel caso dello stress elencato sopra, sarà possibile notare una nuova crescita di capelli non appena verrà terminato il ciclo di chemioterapia.

Malnutrizione

Alcuni soggetti riscontrano una caduta di capelli o un diradamento e altre problematiche simili a causa di una dieta non completa, che può portare a delle carenze di tipo nutritivo. In questi casi, è possibile risolvere il problema modificando il proprio regime alimentare e concentrandosi su quelli che sono gli alimenti in grado di poter ristabilire una crescita dei capelli di tipo equilibrata.

Trattamenti topici contro l’alopecia

In alcuni casi, il medico potrebbe prescrivere le seguenti soluzioni anche dopo aver ricevuto un trapianto di capelli, allo scopo di rinforzare la crescita dei capelli oppure prevenirne un indebolimento.

Minoxidil

Probabilmente la soluzione più comune, questo farmaco che può essere acquistato anche senza ricetta attraverso le varie formulazioni disponibili (shampoo oppure soluzione orale), è considerato il importante in quanto la sua azione riesce a contrastare l’indebolimento della crescita dei capelli data dall’azione del derivato del testosterone chiamato DHT. Può essere utilizzato sia da uomini che da donne affetti da alopecia.

Finasteride

In questo caso, si tratta di un farmaco pensato esclusivamente per gli uomini affetti da varie tipologie di caduta di capelli (anche di tipo abbastanza grave e avanzata). Per poterne discutere un eventuale utilizzo è necessario consultarsi prima con il proprio medico.

Farmaci corticosteroidi

Per coloro che soffrono di alopecia di tipo cicatriziale, o comunque provocata da infiammazioni, alcuni medici potrebbero prescrivere dei corticosteroidi allo scopo di eliminare l’infiammazione e promuovere la crescita dei capelli.

Terapia al PRP

L’acronimo sta per “Plasma Ricco di Piastrine”, attraverso cui si intende un trattamento topico che può essere effettuato sul paziente che soffre di calvizie a seguito di un prelievo del sangue dello stesso paziente. Dopo essere stato centrifugato, verranno estratti quelle parti del plasma necessarie per stimolare la crescita dei capelli e iniettate direttamente sul cuoio capelluto.

Terapie e trattamenti di tipo naturale

Sebbene non siano avvallati dalla scienza, alcuni preferiscono agire in modo del tutto naturale, seguendo dei trattamenti anche di tipo casalingo a base di ingredienti quali: aloe vera, caffè, saw palmetto e olio essenziale di rosmarino.

Conclusioni

Ogni caduta presenta caratteristiche, modalità, e tempistiche diverse, nonostante possa manifestarsi quasi sempre con con gli stessi sintomi. Le tipologie di alopecia sono varie e vanno trattate in modo differente. Adesso esempio, un soggetto affetto da alopecia androgenetica che è la tipologia causata dai geni e che porta una caduta di capelli di tipo permanente, non avrà altra scelta a parte l’intervento chirurgico del trapianto di capelli. Per tutti coloro che invece manifestano un episodio di tipo temporaneo (o che per altri motivi non possono sottoporsi alla chirurgia), possono usufruire comunque di trattamenti a livello topico come quelli che abbiamo elencato. In tutti i casi, è necessario parlare con un medico per poter effettuare una diagnosi e stabilire un piano terapeutico efficace.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here