Friday, May 24, 2024
NotiziaCome posso proteggere il colore dei miei capelli in estate?

Come posso proteggere il colore dei miei capelli in estate?

Per chi ha l’abitudine di tingere i capelli ogni mese, sa bene che l’arrivo della bella stagione è una minaccia per una capigliatura dal colore vivo e brillante. Per quanto amiamo il sole caldo e stare in spiaggia, purtroppo gli effetti dell’ambiente circostante uniti alle nostre abitudini (ad esempio, sudiamo di più, anche in testa), spesso portano ad insoddisfazione. E se di certo sperare che torni Ottobre il più in fretta possibile non è quello che ci auguriamo (anche se, in quel periodo dell’anno, i nostri capelli sono spesso più rigogliosi), di certo ci sono dei piccoli trucchetti che possiamo utilizzare per migliorare la situazione. Se l’argomento ti interessa, assicurati di leggere questo articolo fino alla fine. Abbiamo messo assieme tutte le informazioni più importanti: in pochissimo tempo saprai tutto quello che c’è da sapere!

Estate e capelli: cosa succede esattamente?

Il colore sbiadisce

Questo è l’effetto più indesiderato di tutti, poiché nessuno vorrebbe anticipare l’appuntamento mensile del parrucchiere. E se lavare i capelli meno spesso non è l’opzione ideale – sopratutto con  l’afa che si fa sentire praticamente a giorni alterni –  è però importante sapere che gli effetti dei raggi UV sono quelli che rovinano un pò la tinta.

Capelli più secchi e più crespi

Questo risultato è una combinazione dei raggi solari – che sa soli sono in grado di fare fuori gli oli naturali prodotti dal nostro cuoio capelluto – e l’effetto del vento e il sale tra i capelli che giorno dopo giorno, possono letteralmente erodere le nostre ciocche. Il risultato sono capelli decisamente più deboli e che tendono a rompersi.

Perché si danneggia la struttura interna del capello?

Chi l’avrebbe mai detto? Eppure i fenomeni di cui abbiamo parlato nei due punti precedenti sono anche quelli che ci spingono a lavare i capelli con più frequenza, il che può cambiare la struttura del capello, facendolo diventare più poroso.

Il colore cambia completamente

L’effetto più disastroso? Vedere il biondo diventare verdastro oppure un rosso che si avvicina all’arancione. Di nuovo, è colpa del sale del mare (o del cloro, se si frequentano le piscine) e dell’effetto dei raggi solari. Vuoi imparare come proteggere i capelli? Le soluzioni cominciano al prossimo paragrafo!

5 modi per fare durare di più il colore durante l’estate

1. Proteggersi, proteggersi, proteggersi

Perché andare incontro ad un problema quando è relativamente possibile evitarlo? Questo è quello che i nostri esperti consigliamo: l’estate può non diventare quel calvario per i capelli se tutti ci ricordassimo di coprirli (cuoio capelluto incluso), con una sciarpa o un capello ampio. Però questo si dovrebbe fare non solo al mare, ma anche quando si sta in giro in città. Va da sé che la piscina richiede una cuffia, ma per chi nuota tanto a mare e pretende mantenere quelle sfumature rubino, meglio portarla anche in spiaggia.

2. Applica un solare per capelli

I solari per capelli sono prodotti creati sotto forma di creme, sieri o spray, appositamente per proteggere capelli e cuoio capelluto dai pericolosi raggi UV. Oltre a mantenere i capelli più umidi e idratati e farli diventare più resistenti, esistono in commercio delle versioni appositamente pensate per chi fa la tinta, in modo da proteggere il colore e farlo durare più a lungo. Cerca un solare per capelli colorati tra gli scaffali del tuo negozio di fiducia oggi stesso!

3. Più idratazione che mai

Sei mai tornato/tornata a casa dal mare per notare delle ciocche più che disidratate, assetate di acqua? La nostra pelle e il nostro organismo funzionano infatti allo stesso modo di capelli e cuoio capelluto. Per questo motivo, in questa stagione assicurati di utilizzare prodotti altamente idratanti: maschere, balsami di tipo tradizionale e senza risciacquo, sieri protettivi da applicare prima di uscire di casa.

4. A fine primavera, cambia colore

Se ami tonalità molto vivaci – ad esempio, con il rosso – prima dell’arrivo dell’estate chiedi al tuo parrucchiere di cambiare la tonalità, magari facendola scendere di un tono. Il punto è evitare di vedere i capelli sbiadire come carta al sole: meglio evitare i colori eccessivamente accessi, proprio per riuscire a mantenere un colore più bello e naturale più a lungo.

5. Usa un balsamo con pigmento

Questo è il trucco che può davvero cambiare le carte in tavola, perché un balsamo con pigmento può davvero ravvivare il colore e dare l’illusione di una capatina dal parrucchiere. Cercali naturalmente con il colore più vicino al tuo: ecco perché il consiglio n. 4 qui potrebbe rivelarsi utile. Se il tuo colore è complicato, rischi di non trovare il prodotto che fa per te. Considera che un’applicazione settimanale di qualche minuto, è in grado di farti rimanere in vacanza più a lungo!

Ulteriori raccomandazioni

  • Dopo ogni nuotata in acqua salata, sciacqua i capelli in acqua dolce
  • Lava i capelli in acqua fredda (o comunque, non calda)
  • Bevi tanta acqua e segui una dieta regolare

Conclusioni

Cosa fa bene ad una capigliatura colorata e cosa non fa bene?

Abbiamo visto che alcuni piccoli passaggi o intraprendere delle abitudini può fare la differenza durante i mesi estivi. Quando infatti sembra non esserci più tempo per stare davanti allo specchio – vuoi perché fa caldo, o perché è bello godersi il bel tempo fuori – chi fa la tinta ha invece un dovere in più perché il colore dei capelli tende a sbiadire in pochissimo tempo. In sintesi, sarà colpa del sole, del sale e dell’acqua del mare, ma anche dei lavaggi più frequenti perché ne abbiamo bisogno, e forse dei nostri parrucchieri chiusi per ferie ad agosto. Qualsiasi sia la causa, è importante ricordarsi di proteggere capelli e cuoio capelluto ogni momento, ma anche di applicare un solare adatto prima di uscire di casa. L’estate è anche la stagione in cui i rituali di idratazione dovrebbero raddoppiare per intensità. Anche se non si applica la tinta, e magari, pensare di cambiare anche un pò il look per farlo diventare più facile da gestire. No a colpi di sole e intrugli del genere: scegliere una tonalità più neutra potrà significare scegliere un balsamo pigmentato. Se non sai cos’è o non lo hai mai provato, corri subito a cercarlo in negozio!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here