Sunday, January 22, 2023
Trattamenti alopeciaFarmaci da utilizzare dopo un trapianto di capelli

Farmaci da utilizzare dopo un trapianto di capelli

Per ottenere i migliori risultati da un trapianto di capelli è necessario seguire le istruzioni post-operatorie rilasciate dal personale medico con molta attenzione. Esistono alcuni farmaci che sono normalmente prescritti per minimizzare gli effetti collaterali a seguito dell’operazione chirurgica. Di certo, l’esperienza e la scienza insegnano che un risultato di successo è inevitabile quando la tecnica di trapianto di capelli creata ad-hoc è combinata con i giusti farmaci. In questo articolo parleremo del miglior trattamento contro la caduta dei capelli per abbreviare i tempi di recupero dopo il trapianto di capelli. Se l’argomento ti interessa o ti riguarda da vicino, assicurati di leggere questo articolo fino alla fine. Abbiamo messo assieme tutte le informazioni più importanti in merito a tutto quello che c’è da sapere in materia. 

Quali farmaci è necessario assumere dopo il trapianto di capelli?

La cosa più importante da considerare dopo il trapianto di capelli è probabilmente quella di utilizzare i farmaci raccomandati esclusivamente dal medico. Questo rafforzerà i bulbi dei capelli appena trapiantati e cercherà di difenderli contro la caduta dei capelli. Sotto consiglio dell’equipe medica, esistono diversi farmaci e lozioni shampoo che si possono usare in base alle preferenze personali, lo stato di salute e condizione dei capelli. Si tratta di una scelta importante: basta solo considerare quanto è sensibile l’area che è stata appena operata. I farmaci da utilizzare dopo il trapianto di capelli devono aiutare nella cicatrizzazione delle aree toccate dall’intervento chirurgico, nonché devono essere in grado di stimolare la crescita dei capelli.

Minoxidil

Il minoxidil (Rogaine), è un farmaco topico applicato sul cuoio capelluto per stimolare la crescita di nuovi capelli sia per gli uomini che per le donne che soffrono di perdita di capelli. Si tratta di uno dei primi farmaci approvato esclusivamente come trattamento per combattere la caduta dei capelli. Tempo fa era utilizzato per trattare la pressione sanguigna. In seguito, si è scoperto che può anche aiutare a trattare la caduta dei capelli. La soluzione è disponibile in una versione al 2% o al 5%. È stato provato come riesce allungare il ciclo di crescita dei capelli e ritardare quello di caduta. Generalmente, i medici raccomandano l’uso ai pazienti che si sono sottoposti ad un trapianto fino ad un anno dopo l’intervento.

Il Minoxidil fa davvero ricrescere i capelli?

Sia il Minoxidil creato per capelli che il Minoxidil creato per la barba riescono ad aumentare lo spessore e la densità dei capelli. Questo si verifica in circa il 60-70% dei pazienti, quando la densità dei capelli di solito inizia ad aumentare. I primi risultati si vedono entro 2-3 mesi. Gli esperti raccomandano di continuare il trattamento per ottenere risultati costanti poiché, oltre a stimolare la crescita, il minoxidil aumenta la densità e lo spessore dei capelli. Ciò rende le ciocche più spesse e folte.

Effetti collaterali

Se usato senza consultare un medico, potrebbe dare vita ai seguenti effetti indesiderati:

  • Acne
  • Eczema
  • Mal di testa o vertigini
  • Battito cardiaco irregolare e veloce
  • Formicolio o perdita di sensibilità alle mani, al viso e ai piedi
  • Dolore al petto
  • Crescita anormale dei peli sul corpo

Finasteride (Propecia)

Finasteride (Propecia), è un farmaco da prescrizione utilizzato per l’alopecia androgenetica (calvizie maschile). La sua azione riesce a riparare il restringimento del follicolo pilifero causato dall’ormone DHT, nonché abbassare i livelli dello stesso ormone. Sebbene i risultati della finasteride varino notevolmente da persona a persona, si ritiene che la finasteride possa ridurre il livello di DHT fino 70%, nonché aumentare il ​​livello di testosterone del 9%. L’utilizzo della finasteride per la caduta dei capelli nelle donne è piuttosto popolare. Per proteggere e rinforzare i capelli esistenti, è consigliato l’utilizzo del farmaco per almeno un anno.

La Finasteride fa davvero ricrescere i capelli?

Uno studio recente lo ha dimostrato: dopo cinque anni di trattamento, il 90% degli uomini che usava Finasteride ha notato una diminuzione della caduta dei capelli. Il 48% ha riferito una crescita dei capelli.

Biotina

La biotina (vitamina B7) è spesso consigliata per capelli come integratore e per rinforzare capelli e unghie. Generalmente, i medici raccomandano l’uso di biotina per almeno 6 mesi dopo il trapianto. L’assunzione di biotina dopo il trapianto di capelli assicurerà che i nuovi capelli crescano molto più velocemente. Grazie ai suoi effetti benefici sulla crescita cellulare, i capelli possono crescere più forti e la caduta dei capelli può essere controllata. La biotina è conosciuta come la “vitamina della bellezza” grazie ai suoi effetti positivi su capelli e pelle. La carenza di biotina può portare alla perdita di capelli, capelli opachi o grigi. Inoltre, uno studio del 2015 ha amministrato della biotina su un campione di donne che soffrivano di perdita di capelli. È stato scoperto che chi assumeva la pillola di biotina ha riscontrato una significativa crescita dei capelli nelle aree colpite dalla calvizie.

Il migliore shampoo post-trapianto

È importante scegliere uno shampoo con un effetto positivo per i follicoli piliferi, soprattutto a seguito di un’operazione che li renderà molto sensibili. È anche molto importante che lo shampoo prevenga la formazione dei microrganismi che possono verificarsi sul cuoio capelluto subito dopo l’operazione. Lo shampoo sbagliato non solo impedisce il recupero, ma provoca anche effetti collaterali indesiderati. Pertanto, in questa fase delicata è necessario fare molta attenzione nella scelta dello shampoo. Infine, è importante sapere che più la lozione è adeguata, più sarà rapido il recupero.

Uso di antibiotici dopo il trapianto di capelli

Lo staff medico che si occupa del trapianto potrebbe prescrivere degli antibiotici allo scopo di prevenire una possibile infezione. Si tratta di un rischio che corrono sia l’area ricevente che quella donatrice.

Conclusioni

Un buon trapianto di capelli ha bisogno di tante cose. Si inizia con un chirurgo all’altezza della situazione, passando per una clinica moderna, pulita e al passo con le norme sanitarie. É altresì importante che il paziente sia disposto a seguire tutte le informazioni rilasciate dallo staff medico. In primis, come comportarsi non appena si arriva a casa, cosa fare e non fare. È anche necessario prendere eventuali farmaci (come antibiotici) che saranno consigliati per una guarigione rapida. Sebbene la lista cambi in base al paziente, alcuni di essi sembrano essere standard – e sono quelli che abbiamo menzionato in questo articolo. E ricorda: è sconsigliato usare questi farmaci consigliati senza prima aver consultato il medico. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here